una nuova attività

È passato molto tempo dal mio ultimo articolo. Ma non sono stata con le mani in mano 1  nel frattempo.

Fin da quando sono venuta ad abitare qui sul bel lago di Garda, ormai più di sei anni fa, sono stata coinvolta in un’attività di volontariato 2 un po‘ diversa da ciò che facevo prima.

Prima insegnavo italiano come lingua straniera, e a volte traducevo per aiutare a dialogare italiani e tedeschi che non conoscevano le reciproche lingue Ora „traduco“ in prima linea fra diverse confessioni cristiane, e a volte anche fra ebrei e cristiani.

Certo, traduco, perché ogni cultura ha una propria lingua, e le diverse religioni o confessioni religiose sono diverse culture, e hanno proprie lingue. Lingue fatte di parole, di gesti, di usi e costumi… Segni, che ci comunicano molte cose.

E così è nato un progetto che ho potuto portare a termine in questo periodo:

Dopo i cattolici, i cristiani ortodossi in Italia sono la comunità più numerosa, con circa 1.800.000 persone, provenienti in prima linea 3 dalla Romania, ma anche dalla Russia, dalla Moldavia, dalla Grecia…..Una presenza importante, ma recente, e ancora poco conosciuta.

Insieme, italiani con due padri romeni e uno russo e con un professore greco; insieme, cattolici e ortodossi, abbiamo realizzato un libretto per conoscere la storia, la teologia, la spiritualità …. dal punto di vista ortodosso. Una realtà italiana ancora da conoscere e (ri)-scoprire, perché nella nostra storia si trova anche tanta arte bizantina.

immagine di pubblico dominio

Basti 4  pensare alla famosissima Basilica di San Marco a Venezia, in cui è ben visibile tanta cultura bizantina

 

 

 

 

 

  1. con le mani in mano – inaktiv
  2. volontariato – Ehrenamt
  3. in prima linea – vor allem
  4. basti – congiuntivo presente, 3.  persona , di ‚bastare‘ – ‚genügen, reichen‘; es reicht, es genügt- wörtlich eigentlich „es soll , es dürfte genügen…“
Veröffentlicht unter brevi letture in italiano, Consiglio di lettura | Verschlagwortet mit , , , | Hinterlassen Sie einen Kommentar

La dieta ideale

Se vogliamo vivere di più e meglio, dobbiamo mangiare frutta secca a guscio 1 ogni giorno. I cavoli 2 non devono mai mancare dalla tavola. Meglio le carni bianche, di pollo e di coniglio, che le altre carni, le carni rosse. Il vino rosso è un toccasana 3 e se ne deve bere un bicchiere a pasto. Ma anche la birra fa bene, dicono. Il pesce non deve mancare sulla tavola, mentre la carne va abolita 4. Il latte fa bene. No! Il latte fa male! La cucina vegetariana è quella ideale. Ma anche questa credenza 5 è sbagliata. È di oggi la notizia che dei ricercatori 6 austriaci hanno scoperto che chi non mangia la carne si ammala 7 di più e ha una qualità di vita meno buona di chi mangia la carne.

E allora forse la dieta migliore rimane quella espressa dal modo di dire: Non tutto, ma di tutto. Senza esagerare 8 in nessuna direzione. E buon appetito, anche per le feste di Pasqua. Godetevi la colomba pasquale, il nostro dolce pasquale tipicamente italiano; l’uovo di cioccolato; l’agnello con le patatine arrosto al rosmarino, le uova sode; le fresche insalatine di stagione e un buon vino che mette allegria…. E chi più ne ha, più ne metta…. …9

  1. frutta secca a guscio – Nüsse; ricordate che le noci sono solo Walnüsse
  2. il cavolo – der Kohl
  3. toccasana – Allheilmittel
  4. va abolita – gehört abgeschafft
  5. la credenza – hier: der Glaube
  6. il ricercatore – der Forscher
  7. ammalarsi (riflessivo) – erkranken
  8. esagerare – übertreiben
  9. chi più ne ha, più ne metta ~ ich könnte beliebig fortfahren
Veröffentlicht unter brevi letture in italiano, Modi di dire e proverbi | 2 Kommentare

Holz

Feminin oder maskulin? Das ergibt hier einen Bedeutungsunterschied im Italienischen, der im Deutschen auf andere Art und Weise ausgedrückt wird:

La legna ist das Brennholz.

800px-AmerigoVespucci

Amerigo Vespucci – RonaldW, Amsterdam 2005, GNU Free Documentation License, Versione 1.2 o successive

Il legno kann hingegen allgemein Holz (außer Brennholz) bedeuten.

Es kann aber auch in der Dichtung die Bedeutung „Baum“ annehmen.

In der Schifffahrt, alle Schiffsarten aus Holz, wie z.B. das große Segelschiff Amerigo Vespucci, das Sie im Bild sehen.

Im übertragenen Sinn gebraucht man es für Fahrzeuge, Geräte, Instrumente aus  Holz. So sind z.B. in der Musik i legni Instrumente aus Holz, oder die früher aus Holz waren: Flöten, Oboen, Horn, Fagott, usw.  Und sogar das Saxofon, obwohl das von Anfang an aus Metall hergestellt worden ist.
In der bildenden Kunst kann das Wort legno die Bedeutung der Technik für die es verwendet wird, des Holzschnitts, annehmen.

Veröffentlicht unter Allgemein | Hinterlassen Sie einen Kommentar

Dove si trova questo famoso ponte?

DSC_8689

Immagine di Iris Gloyer

Questa volta il quiz è molto facile, ma è l’occasione per farvi vedere un’immagine che mi incanta per la sua particolare atmosfera.

Dove si trova e come si chiama questo famoso ponte?
È il ponte Sant'angelo e si trova a Roma, davanti a Castel Sant'angelo
È il famoso Ponte Carlo a Praga nella Repubblica Ceca
Non è il Ponte Carlo, ma un ponte famoso che si trova in Italia.
È il Ponte Vecchio di Firenze
Non è il Ponte Vecchio, ma un altro famoso ponte in un'altra famosa città d'Italia
Return Shaded items are complete.
1
Return
All doneNeed more practice!Keep trying!Not bad!Good work!Perfect!
Veröffentlicht unter Quiz | Hinterlassen Sie einen Kommentar

colori italiani?

coloriOggi mi sono messa un maglioncino 1 di un bel color rosa intenso. Al tavolo della prima colazione mio marito mi guarda, mi sorride, e mi dice: „Che bel rosso!“

Anch’io lo guardo, senza capire. Rosso? Non vedo nulla di rosso….. Poi capisco: intende 2 il colore del mio maglioncino.

In tedesco rot, come anche blau, sono termini generici 3 per diversi colori, come ad esempio rosarot, orangenrot, hellblau, himmelblau.

In italiano invece „rosso“ è, tanto per intenderci 4 , il colore del vestito di Babbo Natale. Il rosa è un altro colore, forse potremmo dire che è un colore simile al rosso, ma pastello. L’arancione infine è un colore che si situa 5 tra il rosso e il giallo. E il mio maglioncino è rosa, rosa intenso, non molto chiaro, ma rosa.

Il blu è sempre un colore scuro. Le due varianti chiare sono l’azzurro e il celeste. Come dice la parola, celeste – la parola celeste  è imparentata con la parola cielo – è il colore del cielo limpido, senza nuvole. Il colore azzurro si collega 6 più con il colore del mare.

Per chi non è di madrelingua italiana, non sempre è facile capire se un oggetto è rosso o rosa, blu o azzurro intenso….

Per ultimo, una curiosità: la parte interna dell’uovo in italiano si chiama „rosso d’uovo“, in tedesco invece Eigelb.

 

  1. maglioncino – Pulli
  2. intende – 3. persona singolare, presente indicativo di intendere hier im Sinne von meinen: er meint
  3. termine generico – Oberbegriff
  4. tanto per intenderci – damit wir uns richtig verstehen
  5. si situa – sich positioniert
  6. si collega – verbindet sich/ man verbindet es
Veröffentlicht unter brevi letture in italiano, Lessico | Hinterlassen Sie einen Kommentar